Barkhuis Barkhuis
English   Dutch Top » Catalog » Books » Archaeology »  |  Cart Contents  |  Checkout  |   
CATALOG
Books (280)
Line
QUICK FIND
 
Use keywords to find the product you are looking for.
Advanced Search
Line
INFORMATION
About us
For authors
Distribution
Ordering
Review Copies
Contact
Line
SHOPPING CART
0 items
Line
YOUR ACCOUNT
Your Email Address
Your Password
Line

Dalle rotte alle strade

Infrastrutture e insediamenti nei Colli Albani dalle origini all’età romana

A.L. Fischetti
 

Series: Groningen Archaeological Studies 43

ISBN-13: 9789493194526

Publication year: 2022

Publication type: Book

Pages: XII, 243

Cover: Softcover

Format: 201 x 297 mm (A4). Full colour

Price excl. VAT: €65.00

Price incl. VAT: €70.85

Il rilievo montuoso dei Colli Albani, a sud est di Roma, è stato capillarmente indagato sia nel passato sia durante la supervisione scientifica svolta dalle Soprintendenze territoriali in occasione delle moderne attività edilizie. Unendo i dati già noti con i risultati delle recenti campagne archeologiche, è stata sviluppata una ricerca focalizzata sullo specifico aspetto delle vie di comunicazione e sulle dinamiche insediative lungo le pendici occidentali del cratere Albano. La geomorfologia è stata utilizzata come chiave di lettura per comprendere meglio quali fossero le caratteristiche fisiche che più hanno condizionato le varie forme di sfruttamento del territorio. A tal fine, sovrapponendo le evidenze archeologiche così individuate alla carta geomorfologica, le aree intorno alle linee di crinale del cratere sono risultate essere le più ricettive allo sfruttamento e quindi alla modificazione da parte delle comunità. In particolare, i punti di intersezione tra crinali radiali e concentrici al cratere si sono rivelati di maggiore impatto, come descritto nei casi studio individuati in località Marcandreola (Ciampino, Roma). In questi sono emerse successive fasi di sfruttamento della rotta più importante dell'area, su cui si sviluppa la cosiddetta via Castrimeniense, testimonianze di attività vulcanica in età storica e un'intensa attività di culto. L'analisi dei dati ha portato a ridisegnare il graduale sfruttamento di questo territorio prima della sua conquista da parte di Roma.

The Colli Albani is a region close to Rome that has been extensively investigated both in the past and during the scientific supervision of the Superintendency, often preceding modern building activities. Combining data from recent excavation campaigns and legacy data, this research focuses on the specific topics of the communication routes and settlement dynamics on the western slopes of the Alban crater.
Geomorphology has been used as a key to better understand the morphological features that most influenced the use of the territory by the human communities. To this end, known archaeological remains were superimposed onto the geomorphological map revealing how human activity is most intense near and on the volcanic ridges. Moreover, the intersections between radial and concentric ridges appear of major importance, as is clear from two cases study sites in the Marcandreola area (Ciampino, Rome). Here, several use-phases of the most important route in the area, as the so-called via Castrimeniense, traces of volcanic activity in historical times, and intensive cult activity, were identified. From this it has been possible to redraw the gradual exploitation of this territory before it was conquered by Rome.

Quantity: